Come riconoscere l’argento

su
Gnius
immagine al post Come riconoscere l’argento

Se stai cercando informazioni sul come riconoscere l’argento senza marchio, sei nel posto giusto.
Il tema del come riconoscere l’argento vero da quello falso, è interessante e assieme molto semplice,
oggi noi vedremo come riconoscere l’argento placcato e come riconoscere l’argento dal silver plated.

come-riconoscere-largento

Come riconoscere l’argento – Leggi e Predisposizioni

Sono diverse le leggi di molti Paesi del mondo che nei loro testi prevedono che su ogni pezzo in argento ci debba essere un marchio,
che ne attesti il grado di purezza:
– 800
– 900
– 925
sono le tre differenti percentuali maggiormente impiegate per ciò che riguarda l’argento.
Riconosce gioielli, monili oppure oggetti in argento senza marchio si può fare, ecco alcuni consigli.
Qui troverete altri consigli per la pulizia dell’argento, magari è sempre utile, l’argento è bello quando è lucido.

Come riconoscerlo, alcuni metodi

Una delle particolarità dell’argento è la sua fioca carica magnetica.
Per cui al fine di riconoscerne l’autenticità potete ricorrere ad una calamita,
in questo caso se l’attrazione è immediata e chiara significa che il vostro oggetto possiede proprietà di ferromagnetismo e quindi è falso.
Qualora l’oggetto che ritenete o vi sia stato detto essere in argento, avesse una forma orizzontale,
il consiglio è di inclinarlo a 45 gradi e farvi scivolare sulla sua superficie il magnete,
se è argento vero la discesa sarà maggiormente lenta rispetto al normale, in virtù delle proprietà elettromagnetiche dei materiali.

… secondo metodo

Un secondo metodo è ancora più semplice e perfino divertente, vi occorrerà un cubetto di ghiaccio.
Siccome l’argento possiede ottime caratteristiche di conduzione termica,
il ghiaccio che ci farete scorrere o passare sopra dovrebbe sciogliersi assai velocemente.

Vi è poi un ulteriore metodo per verificare l’autenticità dell’argento,
questo consiste nell’acquisto online o nei negozi specializzati di acidi creati appositamente allo scopo di capire se il materiale è autentico.
Occorre confrontare il colore della superficie bagnata con la scala di purezza fornita attraverso il test per conoscere la composizione,
l’argento si annerisce facilmente se viene messo a contatto con un liquido sbiancante per cui basta versarne una goccia su una parte e verificare.



Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi