Manicure russa o a secco. Nuova tecnica di manicure, la conoscete?

su
Gnius
immagine al post Manicure russa o a secco. Nuova tecnica di manicure, la conoscete?

Nuova tecnica di manicure, la conoscete? Manicure russa o a secco.
Arriva dalla Russia una nuova tecnica per migliorare la tenuta dello smalto.
Si tratta della cosiddetta manicure a secco, altresì nota come kombi manicure o manicure russa, che esclude la fase dell’ammollo prima del trattamento.

Manicure russa o a secco.

Manicure russa o a secco

La dry manicure ideata dalle onicotecniche russe, quindi, non prevede che le mani vengano immerse nell’acqua,
fase, questa, fondamentale nella manicure classica per ammorbidire la pelle, le cuticole e le unghie medesime, con il fine di renderne più agevole la lavorazione.

Le onicotecniche russe sostengono che la nail care a secco con strumenti ad hoc garantisca un migliore fissaggio dello smalto al letto ungueale.
Tuttavia saltare la fase dell’ammollo, quindi, pare che faccia durare più a lungo lo smalto,
proprio perché evita che le unghie, per loro natura porose, si espandano assorbendo parte dell’acqua in cui vengono immerse.

Asciugandosi, infatti, le unghie ritornano alle loro dimensioni normali,
ma, nel frattempo, nella manicure classica viene applicato lo smalto, che, inevitabilmente, si danneggia.

Manicure russa o a secco: come funziona

Scopriamo tutti i passaggi utili per una manicure perfetta utilizzando questa nuova tecnica.

1. Il primo passaggio coincide con quello della manicure tradizionale.
Si rimuovono con cura i residui di smalto precedentemente applicato, con un solvente privo di acetone.

2. Con una forbicina o un tagliaunghie si accorciano le unghie fino ad ottenere la lunghezza desiderata.
3. Con una lima si dà alle unghie la forma che si desidera.
4. Con delicatezza si spingono indietro le cuticole con uno spingicuticole in acciaio.
5. Con apposite frese con punte diamantate, asso nella manica della manicure russa,
si rimuovono le pellicine che tendono a formarsi intorno alle unghie.

6. Dopo aver liberato la lamina ungueale dalle cuticole, si passa la lima buffer per levigare la superficie.
7. Si sgrassano le unghie con un prodotto apposito.
8. Si applica il base coat.
9. Si applicano lo smalto ed il top coat.
10. Infine, si applica dell’olio per cuticole.

Se realizzata ad arte, la manicure russa può durare oltre una settimana.
Quindi seguite attentamente le istruzioni e vedrete che otterrete il risultato ottimale.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *