Gnius
immagine al post Saucony, storia di un brand che ha cambiato lo sport

Risalgono addirittura agli ultimi anni del XIX secolo le origini del marchio Saucony, che venne fondato nel 1898 negli Stati Uniti come fabbrica di calzature su iniziativa di quattro soci. Da quell’idea che prese vita a Kutztwon, in Pennsylvania, è passato più di un secolo, durante il quale Saucony ha cambiato il mondo della moda sportiva. Già nel 1910 si producevano 800 paia di calzature al giorno, grazie ai macchinari della fabbrica di Saucony Creek. Nel frattempo, l’atletica iniziava a diventare uno sport sempre più popolare, così che il numero di sportivi che la praticavano crebbe sempre di più. Erano tempi in cui non esistevano ancora delle vere e proprie scarpe da corsa, e le persone erano abituate a correre a piedi nudi, o al massimo indossando delle calzature con i chiodi.

saucony-bonaccorso

Il ruolo di Saucony nella storia dell’atletica

Saucony, allora, scelse di realizzare delle calzature che permettessero agli atleti di correre con più facilità. Alla fine degli anni ’50 del Novecento furono messe in commercio le Spike 7446, vale a dire il primo modello di sneaker da running di questo brand. I Giochi Olimpici di Monaco 1972, invece, video la vittoria nella maratona di Frank Shorter, atleta statunitense: fu anche per questo motivo che negli Usa l’atletica conobbe un inatteso boom, con la corsa che in breve si trasformò in un’attività di massa. Nel frattempo, Saucony non era più un brand noto unicamente a una nicchia ristretta di tracker e sportivi, ma diventava un produttore conosciuto in tutti gli Stati Uniti. Così, le sue calzature iniziarono a essere indossate anche nella vita di tutti i giorni, e non solo per andare a correre.

La tecnologia degli anni ‘80

Si arriva, così, agli anni ’80, un periodo nel quale i brand sportivi si avvalgono dei progressi della tecnologia per rivoluzionare le caratteristiche delle scarpe da corsa come erano state fino a quel momento. Saucony si trovava in una posizione di vantaggio da questo punto di vista, perché si era mossa in anticipo, e colse al volo l’occasione per immettere sul mercato alcuni modelli destinati a entrare nella leggenda. Fra questi, merita una citazione particolare Saucony Trainer 80, tra le prime calzature dotate di un fondo antiscivolo e senza il livello di cartone all’interno della suola, che invece era presente in tutte le scarpe sportive di quei tempi. La tomaia, infatti, veniva cucita sull’intra-suola, secondo un accorgimento che permetteva di ottenere delle calzature più naturali e leggere.

Un posto nella leggenda

Altro modello degno di attenzione è la Saucony Jazz, che venne lanciata nel 1981: si trattò della prima calzatura del brand che aveva nella suola gli elementi triangolari. Proprio quelli che ancora oggi distinguono il marchio e che, non a caso, sono ancora presenti nei modelli in vendita oggi. Due anni più tardi, la maratona di New York veniva vinta da Rod Dixon, atleta della Nuova Zelanda che portava le Saucony ai piedi.

Il marchio Saucony in epoca moderna

Nel 2005 il marchio è stato acquistato da Stride Rite Corporation, azienda che due anni più tardi è stata comprata a propria volta dalla catena Payless ShoeSource. Sono stati anni di crisi, da cui però Saucony si è risollevata grazie alla Kinvara: un vero e proprio mito, una scarpa considerata pioniera nel settore del natural running. Gli atleti volevano calzature che consentissero loro di correre in maniera più naturale, e la Kinvara riuscì a soddisfare alla perfezione questa esigenza. La ricerca di una ammortizzazione ottimale fu abbinata all’eliminazione di tutto quello che era superfluo, per un ritorno alle origini che fu la chiave del successo di questo modello. Il drop dal tallone alla punta di soli 4 millimetri fu una delle intuizioni più interessanti. Ecco perché oggi chi si cimenta nella maratona, a livello professionale o anche solo amatoriale, non può fare a meno di conoscere Saucony.

Bonaccorso Brand: ecco dove comprare le scarpe Saucony online

Chi fosse interessato ad acquistare direttamente su Internet le scarpe del marchio Saucony avrebbe la possibilità di trovarle in vendita a prezzi vantaggiosi nello shop online di Bonaccorso Brand. La catena di negozi creata da Giuseppe Bonaccorso, infatti, asseconda le richieste di chi ama fare acquisti sul web grazie a un e-commerce che propone un ricco catalogo e al tempo stesso un servizio di assistenza clienti di alta qualità. L’idea è quella di far arrivare il mercato fashion luxury nelle case di tutti, grazie alla scelta di prezzi decisamente vantaggiosi anche per i marchi di maggior prestigio.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi