Gnius
immagine al post Pop up store: cosa sono e perché sono così importanti per i brand emergenti

Oggi il mercato dei brand emergenti è cambiato in maniera radicale rispetto a qualche anno fa.
Prima, infatti, per emergere e far crescere il proprio marchio i brand emergenti si rifacevano principalmente ai market comuni, all’utilizzo delle piattaforme ed alla partecipazione alle fiere più importanti.

pop up store

Pop up store, una opportunità nuova

Oggi, invece, tutto si muove intorno ai pop up store. Cosa sono esattamente? Stiamo parlando di concept store che permettono ai brand di sviluppare il proprio business attraverso diverse strade. Grazie ai pop up store, ad esempio, il brand può decidere se aprire uno store monomarca o se partecipare all’interno di un collettivo capace di amplificare la comunicazione ed i risultati di vendita.

In linea di massima la prima soluzione è più adatta alle aziende già affermate che abbiano una certa capacità di investimento sia per la produzione che la gestione amministrativa. Far parte di un collettivo, invece, è più adatto ai brand emergenti.

Grazie ai pop up stores, che vengono allestiti in location particolari e con forte attrattività come ad esempio le gallerie d’arte, i centri storici e culturali e gli open space di design, i nuovi brand hanno la possibilità di crescere in maniera esponenziale soprattutto quando si decide di utilizzare questa formula per lanciare capsule collection, collabs, limited edition.

I vantaggi dei pop up stores

I pop up stores, come il pop up store di 5Way per la Settimana della moda di Milano di settembre, presentano numerosi vantaggi a partire dai costi relativamente bassi sia per quanto riguarda gli organizzatori che per gli espositori. Chi organizza un pop up stores, infatti, ha la possibilità di abbattere sia i costi di affitto che del personale, visto che questi vengono sostenuti soltanto in determinati periodi. I pop up stores, inoltre, fungono da vetrina commerciali e da showroom, senza dover sostenere i costi di uno spazio fisico permanente.

Chi opta per i pop up stores si garantisce anche un supporto importante dal punto di vista del marketing visto che l’organizzatore dello stesso saprà avvalersi delle figure giuste pr e agenzie di comunicazione per comunicare il format e i brand ai nomi giusti.

Da questo punto di vista, dunque, un temporary shop offre ai brand emergenti l’opportunità di mettersi in mostra dinanzi ai mercati più importanti ed agli influencers. Con i vantaggi che ne derivano da un’organizzazione che si avvicina più ad un evento che ad un negozio fisico.

I pop up stores hanno il fascino dell’esclusività e questo li rende particolarmente appetibili ai media che possono prendere spunti di comunicazione ben più ricchi di un normale negozio.

Negli ultimi anni, infatti, il tema dei pop up stores è sempre più centrale anche sui social network, attirando così l’attenzione di milioni di utenti. In questo modo i pop up stores riescono a conquistare un pubblico giovane ed attento alla contemporaneità, alle nuove tendenze e, inevitabilmente, agli stessi addetti ai lavori del fashion.

Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi