Orologio donna: must utile e glamour

L’orologio donna rappresenta l’accessorio irrinunciabile per la maggior parte del pubblico femminile.
Continua ad affascinare e a essere molto ambito, tanto da rappresentare un vero e proprio oggetto del desiderio, uno status symbol.
L’avvento della tecnologia mobile non scalfisce il suo ruolo, anzi contribuisce a mitizzarlo, combinando la sua utilità a una cura quasi maniacale dei dettagli e, in generale, del design.

Orologio donna Breil

L’orologio donna diventa perciò l’accessorio di moda, con la A maiuscola, e incontra il fashion system, pronto a dettare tendenze.
Tutto ciò si traduce nella ricerca di originalità, innovazione e seduzione.
In questo Breil si impone come maestra di stile degli orologi in acciaio e ambasciatrice dell’eccellenza Made in Italy!

A partire dagli anni ’70 e ’80, il brand rivoluziona le convenzioni:
lancia modelli tipicamente maschili per il pubblico femminile, innescando un meccanismo di non ritorno, ancora oggi considerato glamour e apprezzato.
La ragione del consenso di questa novità risiede nel piacere di esaltare il proprio look sportivo, mentre si rivela una scelta provocatoria, audace e ribelle, in caso di una mise più elegante e femminile.

Che cosa determina le dimensioni dell’orologio donna?

Di sicuro le misure della sua cassa. In generale la cassa dei modelli di orologio donna si aggira intorno ai 20 mm, ma ce ne sono anche di superiori a 30 mm, avvicinandosi alle dimensioni tipicamente maschili, come Breil insegna.

Orologio donna

Al di là della grandezza, i colori del quadrante costituiscono un altro elemento glamour.
Se diamo un’occhiata alle collezioni di orologio donna Breil, possiamo notare una netta prevalenza di tinte neutre o scure, in linea con l’universo maschile o unisex.

Il vantaggio è la facilità di abbinamento con l’outfit.
Se però amate sfumature più femminili, troverete delle valide soluzioni nel rosa e nel violetto.
In questi due casi, la femminilità si svela in tutta la sua raffinatezza con toni delicati, pastello, evitando colori sgargianti e di conseguenza troppo impegnativi.

Che dire del materiale?

Andiamo dai metalli preziosi, ad esempio l’oro e l’argento ai materiali economici, come il silicone, fino al legno per un’ora ecosostenibile.
Nel caso di Breil, fin dall’inizio il brand punta tutto sull’acciaio, trasformandolo nel nuovo metallo nobile.
Anche questa è una svolta epocale per gli orologi donna, anche se oggi consideriamo la cosa del tutto normale.

Orologio donna

Da sempre l’orologio donna possiede infatti una connotazione pari a un gioiello e, in particolare, a un bracciale.
Proprio per questo motivo, esistono modelli a cinturino e a bracciale.

Il primo tipo, soprattutto se di pelle, è un evergreen, perfetto sia con un outfit elegante che più classico.
È garanzia di confort, perché la pelle è un materiale morbido e flessibile nei movimenti, oltre ad essere molto resistente.
In fatto di resistenza, il bracciale in metallo è imbattibile: indistruttibile, ma al tempo stesso più pesante e rigido, rispetto al cinturino.

Nel corso degli anni è diventato talmente trendy, da sposarsi perfettamente anche con un abbigliamento formale.
Negli orologi, l’estetica viaggia perciò di pari passo all’utilità, per la serie: unire l’utile al dilettevole.
Tutte le caratteristiche dell’orologio donna, che abbiamo visto insieme, sono in grado di attribuire personalità all’accessorio e, di conseguenza, traslarla su chi lo indossa.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo!
Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Pin on PinterestShare on LinkedInShare on RedditShare on VKDigg thisEmail this to someone
Il video del giorno
Leggi Anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *